Spirito Libero in Espatrio

Trasferirsi in Messico: guida rapida e completa

trasferirsi in messico

Sarò sincera, quando mi sono trasferita avrei tanto voluto una guida da seguire, qualcosa o qualcuno che mi dicesse quali erano le priorità e le cose più importanti da sapere e da fare prima di trasferirsi in Messico.

Se ancora non mi conosci, perché dovresti leggere ciò che ho da dire? Permettimi di presentarmi. Sono Michela e, nel 2021, io e mio marito ci siamo trasferiti in Messico. Inizialmente ho aperto l’omonimo canale Youtube con l’obiettivo di aiutare altri italiani, magari come te, che desiderano trasferirsi in Messico, condividendo la mia storia e le mie esperienze. Nel corso degli anni, basandomi sui commenti ai video e le email che ho ricevuto, ho notato che ci sono alcune domande e dubbi ricorrenti. Proprio per questo motivo, con la stessa intenzione del canale Youtube, ho deciso di prendere ispirazione dalle domande più frequenti sul trasferirsi in Messico e di mettere insieme in modo conciso e ordinato tutto ciò che secondo me è l’ABC da sapere e fare per trasferirsi, creando così una guida scritta.


La tua guida per trasferirsi in Messico

In questo articolo vedremo i punti principali, dai quali non puoi assolutamente prescindere per organizzare il tuo trasferimento in Messico. Se vuoi poi appronfondire l’argomento, ti invito a scaricare l’a guida’ebook “Trasferirsi in Messico – guida rapida e completa” dove troverai maggiori risorse su questi ed altri argomenti.

Trasferirsi in Messico, la guida scritta.

Essere adeguatamente preparati e conoscere ciò che ti aspetta è di fondamentale importanza quando si intraprende un passo così significativo come trasferirsi all’estero. Ovviamente, non è possibile avere ogni dettaglio chiaro e pianificato nel dettaglio sin dall’inizio, dato che stai per cambiare praticamente ogni aspetto della tua vita. Non puoi pretendere di poter controllare ogni cosa; molte cose le scoprirai o le deciderai lungo il cammino, come accade normalmente nella vita. Tuttavia, per ciò che riguarda le cose su cui hai il controllo, è bene essere preparati e lavorare su di esse. In questo modo, potrai sentirti più sicuro e a tuo agio durante il processo di trasferimento.


Come ci si prepara per un trasferimento in Messico?

Quando sei ancora in Italia, ci sono molte altre cose che puoi iniziare a fare per prepararti al trasferimento. Oltre a richiedere il visto, puoi iniziare a esplorare le diverse zone in cui desideri stabilirti, dare un’occhiata al mercato immobiliare per valutare i costi degli affitti, comprendere il costo della vita e avere un’idea se dovrai cercare lavoro immediatamente o quale tipo di impiego potresti trovare. Inoltre, è importante informarti sulle assicurazioni sanitarie disponibili e perchè no, anche iniziare a studiare la lingua.


Quali sono le cose da sapere prima di trasferirsi?

Personalmente, mi sarebbe stato molto utile prima di trasferirmi in Messico, sapere qualcosa di più sulle abitudini e le usanze dei messicani, e su alcuni aspetti pratici della vita quotidiana, tipo ad esempio sulle opzioni di trasporto disponibili. Inoltre, mi sarebbe stato utile sentire la trstimonianza di altri espatriati, soprattutto giovani donne, riguardo alla sicurezza in Messico.

Ma approfondiamo qualche punto in maniera puntuale


I documenti necessari per trasferirsi in Messico

Tra i documenti principali, assicurati di avere il passaporto valido, verifica se hai bisogno di richiedere un visto e considera l’opzione di poter richiedere ed ottenere una patente internazionale.


Visto

Per quanto riguarda i visti da poter richiedere, ci sono diverse opzioni. Prima di esaminare le varie opzioni, bisogna sottolineare che li visto turistico messicano è di 6 mesi, e grazie al Trattato di Schengen gli italiani non hanno bisogno di richiedere il visto turistico per recarsi in Messico. Questa è quindi la soluzione senza dubbio migliore se la tua idea è quella di trasferirti in Messico magari solo per i mesi più freddi, quindi per una permanenza inferiore ai 180 giorni l’anno.

I visti da poter richiedere sono parecchi, ti lascio qui il link per esplorarli tutti. Esaminiamo qui invece in dettaglio i quattro tipi di visto più comuni da richiedere.

Visto per vivere e lavorare in Messico

Se hai già un’offerta di lavoro da un’azienda messicana, il visto lavorativo ti consentirà di vivere e lavorare nel paese. La burocrazia relativa a questo visto sarà gestita principalmente dall’azienda.

Visto per vivere da 1 a 4 anni in Messico

Questo visto da residente temporaneo ha una validità iniziale di un anno, ma può essere rinnovato per ulteriori tre anni. Ci sono dei requisiti da rispettare, il principale è sicuramente la solvibilità economica, ossia dimostrare di raggiungere la soglia minima richiesta relativa alle risorse finanziarie, quindi sul tuo conto bancario o in investimenti.

Visto per gli investitori in Messico

Se hai investito in questo paese o si hai avviato o stai avviando avviando un’attvità imprenditoriale, potresti valutare se hai i requisiti necessari per richiedere il visto per investitori.

Programma di regolarizzazione migratoria messicano

Questo è un programma speciale volto a regolarizzare lo status di stranieri che vivono illegalmente nel paese. I requisiti per accedere al programma di regolarizzazione variano nel tempo, quindi è importante controllare molto attentamente le informazioni dettagliate aggiornate. I requisiti principali e generali sono: aver visitato il Messico come turista negli anni precedenti, e di essere nel momento della richiesta in Messico con un visto turistico scaduto.


Valutare le possibili destinazioni

Un’altra cosa che si può iniziare a fare in Italia per prepararsi al trasferimento in Messico è iniziare a esplorare online le possibili destinazioni e identificare alcune mete interessanti da visitare una volta arrivati nel paese. Ma quali sono i fattori da considerare per scegliere la tua nuova destinazione?

Il primo aspetto da valutare è il tuo stile di vita. Se ami la vita frenetica delle grandi città, potresti non adattarti bene a un pueblito in mezzo al verde. Inoltre, considera il clima: se ad esempio preferisci un clima caldo tutto l’anno e la vicinanza al mare, prendi queste caratteristiche in seria considerazione nella scelta della tua destinazione.

L’accessibilità è un altro fattore importante. Non tutte le zone sono facilmente raggiungibili o garantiscano un rapido collegamento con le principali città o attrazioni turistiche. Questo può influire non solo sulla facilità di spostamento ma anche sul tuo futuro stile di vita se ad esempio sai già che viaggerai molto.

La sicurezza è un aspetto prioritario. Alcune aree possono essere notoriamente pericolose, quindi è consigliabile escluderle fin da subito dalla tua lista di potenziali destinazioni.

Le opportunità di lavoro possono influenzare la tua scelta. Valuta se ci sono settori in crescita o opportunità professionali che possono interessarti nel luogo in cui desideri trasferirti.

Un altro fattore da non sottovalutare è il costo della vita. Sebbene esista il mito che il Messico sia economico, la realtà è che in alcune città e regioni i costi possono essere paragonabili o addirittura superiori a quelli italiani. Fai una valutazione accurata delle spese quotidiane e delle abitazioni per comprendere meglio il tuo budget.

Considera anche la presenza di una comunità locale e di una rete di espatriati. Questo può aiutarti a integrarti più facilmente e a trovare supporto soprattutto durante i primi mesi nel nuovo paese. Inoltre, verifica se ci sono buone scuole disponibili nel caso tu abbia figli.

Se tieni conto di tutti questi fattori, la lista delle possibili destinazioni che all’inizio sembrava infinita, ora si sarà ristretta di molto. Ed avere un numero ristretto e limitato di destinazioni ti aiuterà a non disperdere le tue energie nel ricercare informazioni su mille mila possibili mete, ma potrai così focalizzarti e fare ricerche mirate solo per le mete che davvero soddisfano le tue esigenze.


Trovare casa in Messico

Una volta scelta la zona in cui desideri trasferirti, è importante anche iniziare a considerare le opzioni di alloggio disponibili. Il mio consiglio, soprattutto se ancora non sei mai stato di persona in questa città, è di trovare una sistemazione a breve termine dall’Italia e quando sarai sul posto, quando capirai quali sono i quartieri che ti piacciono, in quali ti senti più a tuo agio e sicuro, solo allora potrai iniziare a cercare una sistemazione a lungo termine.

Qual è stata la mia esperienza? Avevo prenotato dall’Italia un appartamento su Airbnb per una settimana e durante quel periodo ho avuto l’opportunità di trovare una sistemazione per i successivi due mesi e poi un per l’intero anno.

Cercare una sistemazione stabile quando sei già sul posto ha anche un altro vantaggio, ossia la possibilità di trovare annunci non solo online, ma anche tramite il passaparola o contattando i numeri di telefono che trovi affissi alle finestre degli appartamenti in affitto. Trovando così molto probabilmente anche una sistemazione più economica rispetto ai costi degli alloggi sulle piattaforme online.


Trasferirsi e lavorare in Messico

Nella guida, ho affrontato l’argomento del lavoro e della creazione di una rete di contatti nello stesso capitolo, e c’è una ragione per questo. Credo che queste due cose siano spesso strettamente connesse.

Infatti, entrare a far parte della comunità locale, conoscere persone del luogo e far sapere che sei in cerca di lavoro può essere di grande aiuto. Quale tipo di lavoro potresti svolgere? Il mio consiglio principale, che applico anche personalmente, è lavorare online. Questo ti permette innanzitutto di guadagnare in euro o dollari anziché in pesos, il che è un vantaggio significativo. Inoltre, hai molta più flessibilità in termini di orari e luogo di lavoro. T

La seconda opzione è cercare un impiego come dipendente. Anche se, in generale, non sempre è la scelta migliore. I salari sono bassi, le ferie pagate sono praticamente insignificanti e le ore di lavoro sono molte.

Un’altra opzione è aprire la tua attività. Questo può essere un percorso interessante se hai la voglia, l’imprenditorialità nel sangue e le risorse necessarie.


Assicurazione sanitaria

La scelta della giusta assicurazione sanitaria dipende moltissimo dalle tue esigenze personali. Ad esempio, se prevedi di viaggiare spesso all’estero, potrebbe essere conveniente optare per un’assicurazione internazionale che copra anche i tuoi viaggi all’estero. Se invece la tua idea è trasferirti in Messico e vivere qui per la maggior parte dell’anno, allora è bene sapere che con la residenza messicana, avrai accesso anche alle assicurazioni private messicane.

Perché è importante parlare di assicurazioni? Beh, il sistema sanitario in Messico non è esattamente come quello italiano. C’è il servizio sanitario pubblico, che può essere utile per necessità di base come un semplice malanno stagionale. Anche la sanità privata, per le visite di controllo, è accessibile, con prezzi simili alle visite private in Italia o leggermente più convenienti.

Tuttavia, la grande differenza rispetto all’Italia è che in caso di problemi più gravi che richiedano un ricovero ospedaliero, potresti trovarti di fronte a costi davvero elevati per ottenere cure adeguate. Ecco perché è consigliabile valutare attentamente le opzioni assicurative disponibili e assicurarsi di essere adeguatamente coperti per eventualità impreviste.


La sicurezza in Messico

C’è una premessa molto importante da fare, ossia è vero che il Messico non è il paese più sicuro al mondo, ma non bisogna neanche immaginarsi sparatorie e omicidi ad ogni angolo di strada. Gli episodi di violenza inoltre coinvolgono poi persone che sono in attività criminali. Sono davvero rarissimi i casi in cui turisti o persone innocenti restino coinvolte in questi atti violenti. Quindi se si conduce una vita tranquilla e si evitano situazioni e compagnie pericolose, è assolutamente possibile vivere serena dal punto di vista della sicurezza.

Questa è la mia esperienza anche come donna? Posso dirti non mi sento in pericolo quando cammino da sola per strada, ovviamente prendo delle precauzioni come evitare determinate zone e non escire da sola di notte. Ma queste erano precauzioni che prendevo anche in Italia.

La situazione per i furti in casa può essere meno tranquilla. Ho sentito spesso infatti di furti in abitazioni, di notte ma anche di giorno, soprattutto se si lasciano finestre o balconi aperti.

Da menzionare in questo paragrafo ahimè sono anche i tassisti e la polizia locale. Non è raro infatti sentire di persone fermate dalla polizia, soprattutto la sera tardi o la notte, che vengono rapinate dagli stessi agenti. O furti da parte dei tassisti, anche questi nelle ore notturne.


Approfondimenti sul tema “Trasferirsi in Messico”

In questo articolo abbiamo trattato le principali questioni da tenere presente quando stai pianificando il tuo trasferimento in Messico. Per approfondire l’argomento, con altre tematiche e consigli pratici, ti invito a guardare il mio video youtube sull’argomento e a scaricare la mia guida scritta al link che trovi qui sotto.

Non mi resta ora che augurarti un in bocca al lupo per il tuo trasferimento! E come sempre, VIVA MEXICO!

Guarda il mio video Youtube su questo argomento

Facebook
Twitter
LinkedIn

Approfondisci

Articoli correlati